Ultime ricette inserite:

  • Omelette ai carciofi e ricotta

    Omelette ai carciofi e ricotta

  • Trippa con fagioli

    Trippa con fagioli

  • Ciambella alle noci

    Ciambella alle noci

  • Vellutata di zucchine e burrata

    Vellutata di zucchine e burrata

  • Zuppa di pesce con pane all'aglio

    Zuppa di pesce con pane all'aglio

  • Rotolo alle castagne, crema e marron glacé

    Rotolo alle castagne, crema e marron glacé

  • Spezzatino con zucca e patate

    Spezzatino con zucca e patate

Descrizione ricetta

Piatto di origine Toscana diffuso in tutta Italia dove trova numerose varianti nella preparazione. Ottima come ricetta per l'estate!

La panzanella è fresca, saporita e gustosa ha umili origini infatti nasce nella cucina contadina e l'ingrediente principale è il pane raffermo Toscano per questo motivo è considerato un piatto di recupero.

Sei alla ricerca di altre ricette per l'estate? "clicca qui e vai alla sezione delle ricette estive di Chefsilvia"

Per altre ricette toscane, consulta questa pagina.

Panzanella Toscana

4.2/5 di voti (18 voti)
  • Pronto in: 20 minuti
  • Ingredienti per: 4
  • Ricetta: molto facile
  • Località: Italia, Toscana
Panzanella Toscana

Ingredienti della ricetta

  • 400 gr di pane casereccio raffermo Toscano
  • 4 cucchiai di aceto di vino bianco
  • 4 cucchiai di olio extravergine d'oliva
  • 1 cipolla rossa di tropea (o 2 cipollotti freschi)
  • 2 cetrioli
  • sale e pepe q.b.
  • 10 foglie di basilico
  • 4 pomodori sodi e maturi

Preparazione della ricetta

  1. Tagliate il pane a fette non troppo sottili e mettetelo in ammollo per 20 minuti in contenitore con acqua fredda e 3 cucchiai di aceto.
  2. Strizzatelo bene, sbriciolatelo in una insalatiera, unite i cetrioli puliti e tagliati a rondelle non troppo spesse, i pomodori privati dei semi interni e tagliati a spicchi, la cipolla tagliata a rondelle sottili (meglio se rossa altrimenti cipollotti freschi), l'olio, 1 cucchiaio di aceto, sale e pepe macinato fresco e il basilico sminuzzato grossolanamente.
  3. Conservate la panzanella in frigorifero fino al momento di gustarla.
  4. Consiglio.. si può diminuire la dose dell'aceto se si vuole ottenere una preparazione più delicata. In alcune zone della Toscana si aggiunge alla panzanella classica (sopra descritta) tonno sott'olio, sedano, capperi, filetti di acciughe.
  5. Vi è piaciuta? Condividete questa ricetta con i vostri amici e fate conoscere www.chefsilvia.it! Grazie 1000!

Commenti (4)

  • Alessandra

    Alessandra

    07 Dicembre 2012 at 18:47 |
    ...non voglio sembrare antipatica... ma la panzanella non è fatta così. Ho la ricetta della mia bisnonna che usiamo ancora in casa. Se interessa ve la posso mandare. Comunque NON sono previsti i cetrioli!!!

    Rispondi

    • Chef Silvia

      Chef Silvia

      07 Dicembre 2012 at 19:35 |
      Ciao Alessandra, non sei assolutamente antipatica se commenti una ricetta e dai il tuo parere, anzi ti invito a lasciarne altri.
      Premesso che "forse" siamo conterranee, io sono nata in Toscana (precisamente in Maremma) dove attualmente vivo e di panzanella ne ho mangiata molta ti posso assicurare che qui (come in tutta la Toscana) si prepara come descritto nella ricetta.
      La ricetta "originale" visto che si tratta di piatto povero, prevedeva già il cetriolo insieme al pane,cipolla, pomodoro (quando possibile), sale, pepe, olio e non come alcune ricette "moderne" o non Toscane (vedi quelle umbre) che riportano ingredienti come sedano, tonno etc.
      Questo piatto è stato citato anche dal Boccaccio e da tale Agnolo di Cosimo di Mariano detto il Bronzino (pittore fiorentino) nel 1500 scriveva : “chi vuol trapassar sopra le stelle / en’tinga il pane e mangia a tirapelle / un’insalata di cipolla trita / colla porcellanetta e citriuoli / vince ogni altro piacer di questa vita / considerate un po’ s’aggiungessi bassilico / e ruchetta”..

      Se vuoi mandare la tua ricetta saremo felici di pubblicarla anche se crediamo che la ricetta riportata prevede gli ingredienti tradizionali Toscani. ciao Silvia.

      Rispondi

  • Alessandra

    Alessandra

    07 Dicembre 2012 at 23:51 |
    Ciao Silvia! No, siamo corregionarie, non conterranee, in quanto io sono nata a Pietrasanta, in Versilia. Grazie per le precisazioni! Sono sempre stata convinta proprio da mia nonna, che la tua ricetta fosse tipica dell'Umbria e non viceversa. Noi la prepariamo come descrivo qui sotto... forse perché - abitando sul mare - prevediamo sempre un qualche tipo di pesce nei nostri piatti e, nella panzanella, è considerata quasi un'eresia mettere il cetriolo, che è comunque un ottimo vegetale! Beh, ho imparato qualcosa, ma scrivo la mia ricetta comunque... La bisnonna Ifigenìa - detta in casa "il generale" - era nata nel 1872 e le sue ricette sono comunque un pezzettino di vecchia Toscana! Ciao!
    PANZANELLA VERSILIESE
    500 gr. Pane scuro raffermo
    500 gr. Pomodori perini maturi senza semi
    1 Ciuffo abbondante di basilico
    1 Scatola tonno sott’olio ben scolato e sbriciolato con la forchetta
    2 Cipollotti di Tropea freschi
    1 Cuore di sedano senza foglie
    q.b. Olio extravergine
    q.b. Aceto bianco
    q.b. Sale
    q.b. Peperoncino macinato

    Tagliare il pane raffermo a dadini e metterlo in una insalatiera abbastanza grande. Lavare ed asciugare i pomodori, svuotarli dai semi che saranno colati con l'aiuto di un po’ d'acqua, tagliarli a dadini e aggiungere il brodetto al pane tagliato facendolo sbriciolare ed inzuppare bene.

    Tagliare i cipollotti a rondelle sottilissime e metterli a bagno in acqua e aceto per circa un'ora; nel frattempo tagliare anche il cuore di sedano a rondelle sottili e le foglie di basilico a striscioline.

    Scolare i cipollotti, il tonno sbriciolato e unire il tutto insieme ai pomodori, al sedano e al basilico, condendoli con olio, poco aceto (è già presente nella cipolla), peperoncino e sale.

    Quando dopo circa un'ora i pomodori e le altre verdure avranno tirato fuori la loro acqua di vegetazione, mescolare l'insalata al pane e far riposare in frigorifero almeno due ore prima di servirla.

    Rispondi

    • Chef Silvia

      Chef Silvia

      09 Dicembre 2012 at 20:24 |
      grazie per aver condiviso la tua ricetta!

      Rispondi

Lascia un commento

Please login to leave a comment.

Perché Chef Silvia?

Perché Silvia Cheff Il portale Chef Silvia nasce dalla passione di Silvia per la cucina di qualità: ricette semplici ed efficaci da commentare e condividere.

Recensioni

Ricettario Chef Silvia Nuove ricette e recensioni vengono aggiunte ogni giorno al sito chefsilvia.it. Nuova sezione sulle ricette con la pasta. Buona lettura.

Ricettario di Chef Silvia

Ricettario Chef Silvia Con l'aiuto del ricettario conoscerete nuove ricette di cucina per le occasioni speciali o per i pranzi e le cene di tutti i giorni.

Gastronomia

Chef Silvia Rimani aggiornato su gli eventi culinari: la sezione news ti informa su tutti gli eventi, e le notizie che riguardano la gastronomia.

Copyright © 2019 Ricette di cucina di Chef Silvia. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.